INPS International Network for Philippine Studies

NDFP strongly condemns illegal arrest of NDFP consultant Rafael Baylosis and companion

Italian»] The National Democratic Front of the Philippines condemns in the strongest terms the illegal arrest and detention of NDFP Consultant Rafael Baylosis. Rafael Baylosis was arrested yesterday by the CIDG-NCR in Katipunan Road, Quezon City. He is a Member of the NDFP Reciprocal Working Group on Political and Constitutional Reforms. He and his companion, Jun, are now illegally detained at Camp Crame in Quezon City. This illegal arrest and detention of NDFP Consultant Rafael Baylosis is a flagrant violation of the GRP-NDFP Joint Agreement on Safety and Immunity Guarantees (JASIG, 1995). President Duterte must be held accountable for this trampling upon a valid peace agreement that assures all consultants and those participating in peace negotiations immunity from surveillance, harassment, search, arrest, detention, prosecution and interrogation or any other similar punitive action. The NDFP demands the immediate and unconditional release of NDFP Consultant Rafael Baylosis and his companion, Jun. While in detention, Rafael Baylosis and his companion have the right to consult with their lawyers, be visited by their families, doctors, and friends. The NDFP calls on all peace-loving people and organizations to mount a strong campaign demanding the immediate release of Rafael Baylosis and his companion Jun. They should also demand that President Duterte respect and implement the JASIG, the Comprehensive Agreement on Respect for Human Rights and International Humanitarian Law (CARHRIHL, 1998) and other binding peace agreements. President Duterte must not be allowed to kill and destroy the peace negotiations. Luis G. Jalandoni Member, NDFP National Executive Committee


Il Fronte Nazionale Democratico delle Filippine (FNDF) condanna con forza l’arresto e la detenzione illegale del consulente del FNDF Rafael Baylosis

Rafael Baylosis è stato arrestato ieri dal Gruppo per l’Inchiesta e Detenzione Criminale della Regione Capitale Nazionale (Criminal Investigation and Detection Group-National Capital Region: CIDG-NCR) a Quezon City. È membro del Gruppo di Lavoro Congiunto per le Riforme Politiche e Costituzionali. Lui e il suo compagno, Jun, sono ora detenuti illegalmente a Camp Crame in Quezon City. L’arresto e la detenzione illegale del consulente Rafael Baylosis sono una violazione flagrante dell’Accordo Congiunto per le Garanzie di Sicurezza e Immunità (JASIG, 1995). Il presidente Duterte deve essere ritenuto responsabile per avere calpestato questo che è un accordo di pace valido, che garantisce tutti i consulenti e chi partecipa ai negoziati di pace immunità rispetto al controllo, maltrattamenti, perquisizioni, detenzione, azioni giudiziarie, interrogatori e altre analoghe azioni punitive. Il FNDF esige la liberazione immediata e incondizionata del consulente Rafael Balosys e del suo compagno Jun. Anche se sono in detenzione, Rafael Baylosis hanno diritto di consultare i loro avvocati e di essere visitati da parenti, dottori e amici. Il FNDF fa appello a tutti i singoli e agli organismi che amano la pace a far montare una forte campagna che esiga la liberazione immediata di Rafael Baylosis e del suo compagno Jun. Facciamo anche appello perché esigano che il presidente Duterte rispetti e porti a compimento il JASIG, l’Accordo Globale per il Rispetto dei Diritti Umani e la Legge Internazionale Umanitaria (CARHRIHL, 1998) e altri accordi di pace vincolanti. Non bisogna consentire al presidente Duterte di sopprimere e distruggere i negoziati di pace. Luis Jalandoni Membro del Comitato Nazionale Esecutivo del FNDF 1 febbraio 2018]]>

INPS International Network for Philippine Studies

Posts